Gruppo FS, signori si cambia

(Teleborsa) – Il gran giorno e arrivato per il gruppo Ferrovie dello Stato, alle prese con il Piano industriale decennale e con temi chiave, come l’integrzione con Anas ed i colloqui con Atac. Uno dei temi clou e la quotazione in Borsa, più per il perimetro che per la tempistica, che resta fissata nel 2017.

I vertici del gruppo sono arruvati, alla presenza delle autorità, il Premier Matteo Renzi ed il Ministro delle infrastrutture Graziano Delrio. 

La conferenza stampa e appena iniziata. Il piano – ha spiegato il Presidente Gioia Ghezzi – e innovativo e in discontinuità con il passato. La discontinuità consiste nel tentativo di dare un servizio sempre più integrato, anche sul tresporto locale, che offra ai ropri clienti un servizio completo di mobilità. In tale senso cambia anche il modo di rapportarsi con le istituzioni e gli altri enti regionali. 

Le FS credono molto in questo piano per vari motivi: la governance, la sicurezza e la sostenibilità. Sono tutti elementi che fanno parte del DNA dell’azienda e che hanno un ruolo in questo piano. 

Sul piano finanziario l’azienda si sente tranquilla perché il 2015 è stato l’ottavo anno in cui il bilancio ha chiuso con un utile significativo ed il 2016 dovrebbe presumibilmente chiuedere neklo stesso modo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gruppo FS, signori si cambia