Gruppo FS, Mazzoncini parla dei nuovi treni e dell’arrivederci alla borsa

(Teleborsa) – Dall’integrazione con Anas alla TAV, dai possibili rapporti con il governo che uscirà alle prossime elezioni al futuro di Alitalia, dalla quotazione in borsa slittata ai nuovi treni per i pendolari. Sono tanti e vari gli argomenti affrontati dall’Ad del Gruppo FS, Renato Mazzoncini, in una intervista a “Circo massimo” di radio capital.

La prima domanda proprio sull’integrazione con Anas, che “non è una fusione” – ha precisato il numero uno di Ferrovie – in quanto Anas è stata conferita e manterrà una propria identità, entrando solo a far parte di una holding della mobilità e di una vasta famiglia.
Alla domanda su quali saranno i benefici per i comuni cittadini, il manager ha risposto che c’è un cambiamento che riguarda soprattutto i progetti: “cambia che finalmente inizieremo a progettare in maniera integrata infrastruttura ferroviaria e stradale, nell’ottica di dare ai cittadini un servizio migliore door-to-door, quindi offrire un sistema di mobilità multimodale”. 

Una domanda sul “sorpasso” di Italo sulla strada che conduce alla Borsa, cui Mazzoncini ha dato una risposta che nessuno si aspettava, lasciando chiaramente intendere con non c’è alcuna urgenza né necessità. “Siamo due soggetti con la stessa esigenza, investire sui treni, che soddisfiamo in modo differente”, ha spiegato il manager, ricordando che FS ha emesso molti bond a condizioni estremamente vantaggiose, mentre evidentemente il competitor trova più conveniente raccogliere capitali in borsa. Non problemi burocratici né politici hanno dunque bloccato l’iter, bensì una “riflessione profonda” sul contesto e sulla capacità di finanziarsi con i bond.   

Riguardo ai nuovi treni regionali, che saranno presentati venerdì anche a Roma, Mazzoncini ha detto “sono in costruzione e da aprile 2019 in avanti usciranno dalle fabbriche 15 treni al mese, non smetteranno finché non arriveremo ad avere 500 treni nuovi.”

Gruppo FS, Mazzoncini parla dei nuovi treni e dell’arrivederci a...