Gruppo FS, forte accelerazione investimenti infrastrutture per crescita Paese

(Teleborsa) – Infrastrutture per oltre 20 miliardi di euro. Gare che il Gruppo FS Italiane prevede di bandire entro il 2020 per la costruzione di opere, 14 miliardi di euro destinati a infrastrutture ferroviarie e 6,5 miliardi di euro per le quelle stradali. Interventi infrastrutturali per circa 600 milioni di euro già realizzati e contabilizzati nei primi due mesi di quest’anno. E lavori per circa 6 miliardi, con rapida cantierizzazione, che Rete Ferroviaria Italiana ha la volontà di avviare entro la fine del prossimo giugno.

Il Gruppo Ferrovie dello Stato accelera e imprime una forte spinta agli investimenti infrastrutturali del Paese: stazioni, ponti, sottopassi, strade e ferrovie, opere strategiche per la qualità della vita delle persone e per la crescita dell’economia nazionale. Oltretutto in un momento particolarmente impegnativo che l’Italia sta attraversando per l’emergenza sanitaria da COVID-19.

La forte accelerazione negli investimenti è un impegno già annunciato e sottoscritto con il Piano industriale 2019-2023 e che ora assume ancora più forza e importanza per lo sviluppo della mobilità e dell’economia italiana.

Sono 58 i miliardi di euro previsti nei prossimi cinque anni dal Piano industriale che fanno di FS il primo Gruppo in Italia per investimenti. Di questi, 42 miliardi di euro sono dedicati alle infrastrutture (28 per le opere ferroviarie e 14 per le strade), 12 per l’acquisto di nuovi treni e bus, 2 per metropolitane, 2 per servizi di Information Technology. In totale sono oltre 6 i miliardi destinati a tecnologie e digitalizzazione.

Grande attenzione è dedicata al Sud Italia, con 17,5 miliardi di investimenti (pari al 35% del totale) per le infrastrutture ferroviarie, stradali, la mobilità integrata, l’innovazione e la rigenerazione urbana appunto del Meridione. Fondamentali le opere strategiche che permettono l’avanzamento dei progetti ferroviari come la Napoli-Bari e la Catania-Messina-Palermo.

Il Piano industriale 2019-2023 ha segnato per Ferrovie dello Stato un vero e proprio cambio strategico: al centro le persone, e le loro esigenze. Obiettivo, l’estensione dell’eccellenza dell’Alta Velocità nel trasporto regionale che garantirà, nei prossimi cinque anni, il rinnovo dell’80% della flotta Trenitalia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gruppo FS, forte accelerazione investimenti infrastrutture per crescit...