Gruppo Fs, a Lourdes il primo dei “nuovi” treni charter per pellegrini

(Teleborsa) – Ha raggiunto Lourdes, viaggiando da Roma Ostiense al sud ovest della Francia ai piedi dei Pirenei, il primo dei treni charter delle Ferrovie dello Stato italiane radicalmente rinnovati e dedicati al trasporto dei pellegrini. A Lourdes si trova il famoso santuario noto per “guarigioni miracolose” sorto nel luogo dove l’11 febbraio 1858 la giovane Bernadette Soubirous, poi canonizzata, rivelò l’apparizione di “una Signora in bianco” che si sarebbe presentata a lei come l’Immacolata Concezione, ovvero la Madonna. L’apparizione fu la prima di una lunga serie che ebbe termine solo il successivo 16 luglio. Lourdes divenne così in breve una delle più importanti mete di pellegrinaggio e di turismo religioso. Oltre sei milioni di persone raggiungono ora il santuario ogni anno.

Trenitalia e tutto il Gruppo FS Italiane ha avviato da decenni un’importante collaborazione con Unitalsi e le altre associazioni religiose raggruppate nel CNPI (Comitato Nazionale Pellegrinaggi Italiano) per il trasporto di pellegrini appunto al Santuario transalpino e verso altre mete di culto.

ll Gruppo FS Italiane, con Trenitalia, e UNITALSI costituiscono un binomio inscindibile – ha detto Paolo Attanasio, Direttore Divisione Passeggeri Long Haul di Trenitalia – in quanto il viaggio in treno contribuisce a dare man forte alla creazione di una vera comunità itinerante, elemento fondamentale dei pellegrinaggi. L’esperienza italiana rappresenta un unicum, considerato il fatto che nessun’altra compagnia ferroviaria nel mondo ha una flotta di carrozze progettate e utilizzate esclusivamente per il trasporto di ammalati anche gravi. Una flotta che vede importanti interventi di rinnovo degli ambienti interni ed esterni, al fine di renderla sempre più confortevole e funzionale alle esigenze dei pellegrini. Frutto di un grande impegno professionale e di sensibilità sociale che Trenitalia, e tutto il Gruppo FS Italiane insieme ai suoi dipendenti, hanno da sempre profuso in questa particolare attività a fianco delle persone.

Il principale obiettivo della società di trasporto di FS Italiane è non soltanto continuare ad offrire questo servizio, ma anche migliorare l’esperienza di viaggio di queste persone, degli ammalati e delle loro famiglie, per rendere la permanenza in treno più confortevole. D’accordo con Unitalsi e le altre Associazioni, Trenitalia ha così intrapreso un importante operazione di restyling dei treni charter per Lourdes. Gli interventi riguardano sia la parte esterna ma soprattutto gli interni, completamente rinnovati.

Ogni anno Trenitalia trasporta circa 15mila persone dall’Italia verso Lourdes utilizzando treni espressamente dedicati, con speciali carrozze adibite al trasporto di persone ammalate, carrozze-cucina e magazzino, con tutto il necessario per la ristorazione e l’assistenza a bordo. Oltre che essere un’importante occasione di socializzazione, il viaggio in treno contribuisce alla creazione di una vera comunità itinerante, elemento caratteristico dei pellegrinaggi.

Tutto ciò è frutto di un grande impegno professionale e della sensibilità sociale che Trenitalia, e tutto il Gruppo FS Italiane, insieme ai suoi dipendenti, hanno da sempre profuso a fianco delle persone in questa particolare attività. L’obiettivo per la stagione 2020 è quello di rinnovare l’intera flotta dedicata ai pellegrinaggi, per complessive 57 vetture.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gruppo Fs, a Lourdes il primo dei “nuovi” treni charter pe...