Gruppo Cassa Centrale, i comparti sostenibili trainano la crescita 2020

(Teleborsa) – Nel 2020 il Gruppo Cassa Centrale ha registrato una crescita di raccolta su fondi e gestioni patrimoniali, ma anche una maggiore propensione dei clienti a investire i risparmi in un’ottica sostenibile ed etica.

Il totale di masse gestite dal Gruppo, sommando il Fondo NEF e le Gestioni Patrimoniali, ammonta a 13,7 miliardi di euro, con un incremento di 1,15 miliardi (+9,2%) rispetto all’anno precedente.

Il fondo NEF del Gruppo registra 4,7 miliardi di euro di masse gestite al 31 dicembre 2020, con un incremento della raccolta nell’anno pari a 550 milioni di euro (+13,3%). Il totale investito nei prodotti della gamma Ethical ha raggiunto gli 1,11 miliardi, un aumento del 48% rispetto all’anno precedente. A questi si aggiunge una raccolta di 330 milioni di euro, per un totale di 2,3 miliardi di masse gestite, su fondi di case terze collocati dalle banche del Gruppo.

“La nostra offerta commerciale propone ai clienti già dal 2015 la possibilità di investire in modo responsabile e sostenibile, permettendo di realizzare un’ampia diversificazione di portafoglio scegliendo tra 4 comparti Ethical – ha commentato Enrico Salvetta, vice direttore generale vicario di Cassa Centrale Banca – La tendenza a investire i risparmi in un’ottica sostenibile, preferendo prodotti che mitighino il rischio è in aumento: i clienti sono sensibili al tema e lo siamo anche noi”.

Le gestioni patrimoniali (GP) hanno segnato un +600 milioni di euro di raccolta su clientela retail nel corso del 2020, quelle istituzionali un +350 milioni. Il totale masse gestite al 31 dicembre 2020 ammonta a oltre 9 miliardi di euro, dei quali 770 milioni si riferiscono al fondo pensione e 800 milioni alle GP istituzionali.

I PAC (Piani di Accumulo Capitale) su NEF hanno raggiunto quota 450 mila al 31 dicembre 2020, con un incremento di 37 mila sottoscrizioni rispetto all’anno precedente. Questi strumenti contribuiscono alla crescita di NEF con flussi mensili di circa 55 milioni di euro. Anche i PIP (Piani di investimento programmato) nelle gestioni patrimoniali hanno registrato una crescita durante l’anno scorso: sono ben 25 mila i piani di investimento utilizzati dai risparmiatori.

I dati di inizio 2021 sono promettenti, sottolinea Cassa Centrale, con un incremento di 200 milioni di euro di raccolta sui fondi e 600 milioni di euro sulle gestioni patrimoniali tra componente retail e istituzionale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gruppo Cassa Centrale, i comparti sostenibili trainano la crescita 202...