Grecia promossa da Fitch: economia migliora, meno rischi politici

(Teleborsa) – L’agenzia statunitense Fitch ha alzato il giudizio sul credito sovrano della Grecia che passa da “B-” ad “B”. L’outlook è positivo

Fitch ha sottolineato che Atene sembra avviarsi verso una sostenibilità del debito pubblico, grazie a un’economia in crescita, a rischi politici in calo ed a un surplus di bilancio superiore ai target dei creditori. A gennaio, la Grecia aveva incassato una promozione anche da S&P, che citava prospettive fiscali e di crescita migliorate ed un mercato del lavoro in ripresa.

Si tratta di segnali incoraggianti per il Paese ellenico, da anni alle prese con misure di austerità per risollevare la debole economia. La “questione” Grecia sarà sul tavolo dei ministri delle Finanze dell’Eurozona, che si riuniscono oggi a Bruxelles anche per deliberare sulla nomina del vicepresidente della Banca centrale europea (BCE) e sulla riforma del Meccanismo europeo di stabilità.

Sul fronte Atene, l’Eurogruppo esaminerà l’ultimo programma di salvataggio dell’economia greca, che terminerà il prossimo 20 agosto. “Una volta finito il piano, la Grecia non dovrà più essere monitorata”, ha assicurato il ministro delle Finanze ellenico Euclid Tsakalotos. ricordando che sarà presentato il prossimo aprile un nuovo piano di crescita economica del Paese. 

Dopo l’uscita dalla recessione lo scorso anno, gli addetti ai lavori si attendono un PIL in aumento del 2,5% circa quest’anno ed anche il prossimo.

Grecia promossa da Fitch: economia migliora, meno rischi politici