Grecia, Moscovici avverte Paesi UE: “Non si scherza col fuoco”

(Teleborsa) – La Grecia rimane ancora in focus nei lavori dell’Eurogruppo. A una settimana dal vertice, dopo il nulla di fato di quello precedente, il commissario UE agli affari economici, Pierre Moscovici lancia un monito ai Paesi di Eurolandia restii a definire un accordo sull’alleggerimento del debito della Grecia. “Non si scherza col fuoco”, ha affermato Moscovici.

Nel prossimo Eurogruppo ci si attende infatti un accordo su questo tema spinoso. Ieri il governo greco ha avvertito che non intende accettare rinvii ed è pronto a  chiudere la questione all’incontro dei ministri del 15 giugno. Se questo non dovesse accadere Atene farà pressing affinché venga la sua causa venga portata in sede di Consiglio di capi di Stato e di Governo UE dell 22 e del 23 giugno.

“Voglio veramente lanciare un messaggio molto chiaro ai creditori della Grecia – ha detto oggi Moscovici durante una conferenza stampa a Parigi – non si scherza col fuoco”. L’alleggerimento è una contropartita chiave che Atene si attende in cambio delle nuove misure e riforme avviate nell’ambito del suo piano di correzione e aiuti”. Anche il Fondo Monetario Internazionale ha chiesto il rinvio di qualche mese per la definizione del nodo dell’alleggerimento del debito di Atene, spiegando che i Paesi UE “devono dare un segnale ai mercati”

Grecia, Moscovici avverte Paesi UE: “Non si scherza col fuo...