Grecia, l’FMI potrebbe tornare in scena

(Teleborsa) – Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) potrebbe decidere, entro la fine dell’anno, se partecipare o meno al nuovo programma di finanziamenti per la Grecia. L’istituto di Washington sta “continuando, su richiesta di Atene, le discussioni per un possibile programma del Fondo stesso che può includere finanziamenti”, ha detto Gerry Rice, direttore della comunicazione del Fondo, aggiungendo che c’è anche “la richiesta dei partner UE affinché il Fondo resti coinvolto” nelle trattative riguardanti il terzo bailout lanciato alla Grecia per 86 miliardi di euro e al quale l’istituzione guidata da Christine Lagarde non ha ancora deciso di partecipare poiché convinta che il debito greco non sia sostenibile.

Il portavoce dell’istituto con sede a Washington ha dichiarato ancora una volta che gli obiettivi fiscali della Grecia sono troppo ambiziosi, riferendosi in particolar modo a un avanzo primario di bilancio pari al 3,5 per cento del PIL entro il 2018. “Possiamo sostenere un programma con un target di avanzo primario dell’1,5% del PIL, con riforme strutturali e con una ristrutturazione del debito significativa”, ha spiegato Rice. “Se la Grecia e i suoi partners hanno intenzione di continuare a tentare di raggiungere un traguardo così ambizioso, prima di concedere l’apporto dei nostri fondi dovremo visionare i progetti di riforma che il governo pensa di applicare”, ha concluso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Grecia, l’FMI potrebbe tornare in scena