Grane in vista per Renault: studio su emissioni avrebbe omesso dettagli cruciali

(Teleborsa) – Lo scandalo Dieselgate, scoppiato proprio la scorsa estate, potrebbe coinvolgere anche la francese Renault. Secondo il Financial Times, uno studio elaborato dal governo francese avrebbe omesso dettagli significativi su come i veicoli diesel della casa automobilistica francese avrebbero ridotto le emissioni di gas.

Dal documento, pubblicato lo scorso mese, sarebbe emerso che alcuni veicoli Renault emettevano ossidi di azoto (Nox), un gas che provoca malattie respiratorie, da 9 a 11 volte superiori rispetto ai limiti stabiliti dalle leggi UE. 
Inoltre il rapporto non avrebbe menzionato tutti i dettagli dell’indagine, compreso il fatto che il dispositivo NOx trap, che intrappola gli ossidi di azoto, nell’auto sportiva Renault Captur sarebbe andato in sovraffaticamento durante i test ma non su strada, situazione identica a quella che aveva messo gli investigatori USA in allerta su Volkswagen. 
A tal proposito viene ricordato che il governo francese detiene circa il 20% in Renault. 

Negativo il titolo sulla piazza di Parigi -1,45%.

Grane in vista per Renault: studio su emissioni avrebbe omesso dettagl...