Gran Bretagna, si dimette ambasciatore inglese dopo scontro con Trump

(Teleborsa) – L’ambasciatore britannico negli USA, Kim Darroch, al centro delle polemiche per le critiche rivolte al Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e alla sua amministrazione, ha annunciato le dimissioni dall’incarico e dalla carriera diplomatica. Un passo indietro confermato anche dal Foreign Office.

L’attuale situazione mi sta rendendo impossibile ricoprire il mio incarico come vorrei”, ha scritto il diplomatico nella lettera di dimissioni. “Credo che nelle circostanze attuali la linea di condotta responsabile sia consentire la nomina di un nuovo ambasciatore. Sono grato a tutti coloro che mi hanno offerto sostegno, nel Regno Unito e negli USA, in questi giorni difficili. Porto a casa il senso della profondità e della vicinanza delle relazioni fra i nostri due Paesi”, conclude Darroch rivendicando che “l’integrità del servizio civile britannico” suscita “l’invidia del mondo”. Ho “piena fiducia che i suoi valori resteranno in mani sicure” anche in futuro.

Trump dopo aver detto di non voler più trattare con Kim Darroch, che in un tweet ha definito “una persona molto stupida”, lo ha invitato a pensare “ai flop sulla Brexit” attaccando di fatto anche il governo inglese.

La premier uscente Theresa May ha rivendicato alla Camera dei Comuni “il pieno sostegno” dato dal suo governo all’ambasciatore. “Kim Darroch ha servito il Regno Unito per tutta la vita e abbiamo un enorme debito” di riconoscenza con lui.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gran Bretagna, si dimette ambasciatore inglese dopo scontro con Trump