Gran Bretagna, fondi per una centrale nucleare se la Cina sarà della partita

Il Cancelliere George Osborne ha annunciato che il Regno Unito garantirà un finanziamento di oltre 2 miliardi di sterline, nel momento stesso che la Cina investirà nella centrale nucleare di Hinkley Point, nel sud della Gran Bretagna.

Osborne, che è in Cina per un viaggio di relazione bilaterale, della durata di cinque giorni, ha detto che l’accordo aprirebbe la strada ad un accordo ben più ampio per un progetto volontariamente ritardato dalla società energetica francese EDF, partner della Gran Bretagna nella costruzione della centrale nucleare.

Osborne ha aggiunto che desidererebbe maggiore collaborazione tra la Gran Bretagna e Cina per la costruzione di centrali nucleari.

I rapporti sono a tal punto che a breve potrebbero essere anche suggellati dalla costruzione di un reattore a Bradwell nell’Essex.

Il Segretario all’Energia dl Regno Unito, Ambra Rudd, ha detto che vorrebbe che Pechino prendesse una maggiore iniziativa per lo sviluppo di nuove centrali nucleari in Gran Bretagna.

Dal canto suo, la francese EDF ha accolto con favore la notizia della garanzia del governo britannico, ma non ha chiarito se avesse, o meno, rimesso nuovamente in piedi il progetto di Hinkley Point, che originariamente prevedeva la messa in funzione della centrale nel 2023, che a questo punto sembrerebbe inevitabilmente ritardato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gran Bretagna, fondi per una centrale nucleare se la Cina sarà della ...