Graduatorie per le supplenze, pronta la diffida per far riconoscere master e perfezionamenti

(Teleborsa) – “C’è tempo fino a settembre per poter e chiedere finalmente, attraverso una diffida, l’attribuzione del punteggio dei master e dei corsi di perfezionamento, che sono stati sottovalutati nel processo di aggiornamento delle GPS di prima e seconda fascia ed anche nelle graduatorie d’istituto”.

Lo ricorda Marcello Pacifico, Presidente del sindacato della scuola Anief, precisando che questo è un successo del sindacato che riuscito ad annullare la sentenza del TAR Lazio, mentre il Consiglio di Stato ha ricalendarizzato l’udienza pubblica nel mese di novembre per decidere nel merito della questione.

“Secondo i legali di Anief – spiega Pacifico – il problema è che, in maniera irragionevole ed illegittima, è stato decurtato un punteggio che storicamente era sempre stato attribuito nelle graduatorie per le supplenze, cosi come nelle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie d’istituto. Da una prima lettura del Consiglio di Stato, sembra che i legali Anief abbiano ragione e quindi è importante inviare questa diffida entro settembre per poter interrompere i termini di prescrizione e per poter vantare successivamente il diritto al riconoscimento pieno dei punteggi dei master e dei corsi di perfezionamento”.

“Tutto questo – afferma il leader del sindacato – sarà utile anche ai fini di una ricostruzione di carriera, ai fini dei contratti avuti come precari o addirittura per l’attribuzione di incarichi che non si sono ricevuti o i immissioni in ruolo che non si sono ottenute. Quindi è molto molto importante entro settembre presentare questa domanda-diffida per far riconoscere proprio punteggio“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Graduatorie per le supplenze, pronta la diffida per far riconoscere ma...