Graduatorie per le supplenze, in autunno la sentenza su punteggi dei master

(Teleborsa) – “Nei giorni scorsi Anief e ha ottenuto l’importante ordinanza da parte del Consiglio di Stato su un’udienza di merito che avverrà però nel prossimo autunno su un tema fondamentale per i tanti che sono richiamati come supplenti quest’anno, e addirittura il prossimo anno potrebbero essere immessi in ruolo nella prima fascia delle graduatorie delle GPS, quelle per le supplenze” a parlare è Marcello Pacifico Presidente nazionale Anief in un’intervista a Teleborsa.

“Stiamo parlando della valutazione del titolo, per esempio dei master, che nella tabella di valutazione del bando allegato, aveva avuto una decurtazione del punteggio rispetto a quello che la veniva valutato nelle GAE per esempio, o anche nelle graduatorie d’istituto di prima fascia, e che invece, secondo i giudici amministrativi, si tratta di un’operazione illegittima, irragionevole perché regola la stessa materia in modo diverso ed inoltre perché senza alcuna giustificazione va a ledere la valutazione di titoli universitari e culturali rispetto a quelli di servizio” prosegue il Presidente Pacifico.

“Ecco perché Anief ha messo a disposizione un modello di diffida per tutti coloro che hanno dichiarato un master nelle graduatorie è ovvio – continua Pacifico – che la rideterminazione del punteggio, che avverrà, eventualmente, con atto amministrativo, porterà anche delle conseguenze sui rapporti di lavoro che si sono instaurati, quindi su i contratti che una persona ha avuto non solo per quest’anno scolastico ma anche per quelli futuri ed anche sulle future assunzioni. Quindi è fondamentale inviare questo modello di diffida, che è disponibile e il sindacato mette a disposizione per coloro che vogliono intraprendere questa strada.

“Tutto questo diventa fondamentale – conclude il Presidente – anche quando si ha avuto una supplenza, magari più vicino alla propria residenza, piuttosto che in un altro luogo, perciò qualsiasi altro danno che è stato arrecato dalla mancata o errata attribuzione del punteggio dei master di perfezionamento che sono stati dichiarati nella domanda porteranno a uno stravolgimento delle posizioni in graduatoria e quindi di conseguenza ad una rivisitazione dei contratti che sono stati nel frattempo siglati

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Graduatorie per le supplenze, in autunno la sentenza su punteggi dei m...