GPS, Anief avvia ricorsi per tutti gli esclusi a partire da ITP e laureati con 36 mesi servizio

(Teleborsa) – Nel mondo della scuola si torna a parlare delle GPS, le Graduatorie Provinciali per le Supplenze, e dei ricorsi che il sindacato Anief sta patrocinando contro una serie di esclusioni ingiustificate.

A parlarne a Teleborsa è il Presidente del sindacato, Marcello Pacifico, il quale ricorda che “per gli ITP – Insegnanti Tecnico Pratici “è molto importante sapere che c’è una norma di legge che gli consente di poter accedere ai concorsi e ad insegnare senza i 24 CFU – crediti formativi universitari, come stabilito dall’ordinanza numero 60 emanata dal Ministro Azzolina nel mese di luglio”.

“Chi è interessato ad insegnare il prossimo anno scolastico – precisa il sindacalista – dovrà fare domanda entro il 6 agosto, dovrà dichiarare il possesso del titolo e fare ricorso, per poter essere inserito nella prima fascia delle GPS riservata ai titoli abilitanti o ai titoli validi per l’accesso ai concorsi”.

“Fra i possessori di titoli validi per accedere a questa prima fascia vi sono anche i laureati con 36 mesi di servizio, perché una sentenza del Consiglio di Stato stabilisce che il servizio stesso è un titolo valido per poter accreditare quel supplente come personale abilitato ad accedere ai posti riservati”.

“In generale, riteniamo che chiunque si sia iscritto per ottenere i 24 CFU, senza conseguirli a causa della mancanza di corsi suppletivi dovuta al Covid, possa partecipare al ricorso e quindi accedere alle supplenze ed ai concorsi”, sottolinea Pacifico, spiegando che “c’è un principio di affidamento che deve essere rispettato”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

GPS, Anief avvia ricorsi per tutti gli esclusi a partire da ITP e laur...