GPI chiude il 2017 in forte crescita. Dividendo 0,30 euro/azione

(Teleborsa) – GPI ha chiuso l’esercizio 2017 con un risultato netto pari a 8,2 milioni in aumento del 25,7% contro i 6,5 mln Euro nel 2016, dopo imposte per 5,5 mln Euro (5,7 mln Euro nel 2016). 

I ricavi sono pari a 179,9 milioni, in crescita del 32,1% rispetto a 136,2 mln Euro nel 2016 grazie al contributo positivo di tutte le aree di business. Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) è pari a 25,9 mln Euro, +29% rispetto a 20,1 mln Euro nel 2016. L’EBITDA margin si attesta al 14,4%. Il Margine Operativo Netto (EBIT) è pari a 15,9 +7,4% mentre il Risultato ante imposte (EBT) si è attestato a 13,6 milioni (+12%).

La Posizione Finanziaria Netta è pari a 52,5 milion e si confronta con 22,4 mln Euro al 30 giugno 2017 e 9,9 mln Euro al 31 dicembre 2016. 

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all’assemblea un dividendo lordo pari ad Euro 0,30 per ogni azione avente diritto (escluse pertanto le n. 61.320 azioni speciali di categoria C nonché le azioni proprie che risulteranno in portafoglio alla data di stacco cedola). Se approvato dall’assemblea il dividendo verrà posto in pagamento in data 9 maggio 2018 – data stacco cedola n. 2 in data 7 maggio 2018 e record date 8 maggio 2018.

Outlook. GPI prospetta “un esercizio caratterizzato da un ulteriore incremento di ricavi ed EBITDA, grazie all’entrata a regime delle attività delle realtà acquisite e alla crescita organica in termini di nuove commesse per la quale il Gruppo ha gettato solide basi nel corso del 2017″. 

Passaggio su MTA. Il Consiglio di Amministrazione, ha deliberato di sottoporre alla convocanda assemblea degli azionisti, la richiesta di ammissione a quotazione sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana, auspicabilmente sul
Segmento Star, delle azioni ordinarie e dei Warrant GPI.
In considerazione del fatto che l’attuale Consiglio di Amministrazione scadrebbe dalla carica alla data di ammissione alla quotazione sul Mercato Telematico Azionario, tutti gli amministratori in carica hanno rimesso il proprio mandato con efficacia dalla prossima assemblea al fine di consentire il rinnovo dello stesso in prossimità dell’avvio del progetto finalizzato al passaggio sul Mercato Telematico Azionario.

A tal proposito è stata convocata l’assemblea ordinaria e straordinaria per il 30 aprile, in prima convocazione, ed occorrendo, per il 7 maggio in seconda convocazione, per deliberare in merito all’approvazione del bilancio d’esercizio e alla conseguente destinazione dell’utile nonché per la presentazione del bilancio consolidato. All’assemblea sarà inoltre sottoposta l’approvazione delle deliberazioni inerenti l’approvazione della richiesta di ammissione a quotazione sul Mercato Telematico Azionario, la nomina del Consiglio di Amministrazione, il conferimento dell’incarico novennale per la revisione legale dei conti, l’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie, nonché l’approvazione di un regolamento assembleare e di un nuovo testo di statuto sociale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

GPI chiude il 2017 in forte crescita. Dividendo 0,30 euro/azione