Governo, Unimpresa: “Dentro l’Euro per cambiare le regole UE”

(Teleborsa) – Il Premier incaricato del Governo M5S-Lega rimette il mandato e Mattarella nomina Cottarelli per formare un esecutivo che guidi l’Italia verso nuove elezioni. Una decisione che ha lasciato perplessa l’opinione pubblica e creato polemica nell’arena politica.

Ma come la pensano le imprese e quali opinioni riguardo all’Euro ed all’UE? Sono questi i due elementi che hanno portato il Capo dello stato a “scartare” Paolo Savona quale Ministro dell’Economia, facendo decadere il tentativo di un governo a tinte giallo-verdi.

La nostra sensazione è che la macchina europea sia in mano a burocrati che guidano guardando solo nello specchietto retrovisore, mentre sarebbe indispensabile avere una visione prospettica, orientata al futuro e ai giovani“, afferma  in un messaggio indirizzato alle Istituzioni ed al governo nascente Giovanna Ferrara, presidente di Unimpresa, associazione che che rappresenta le micro, piccole e medie imprese.

L’Italia deve restare nell’euro, ma nei prossimi mesi va avviato un cammino volto a un profondo ripensamento delle regole e dei paletti imposti dall’Unione europea sulle finanze pubbliche dei paesi membri”, sottolinea, aggiungendo “l’Europa è la nostra casa, ma a Bruxelles c’è una visione anacronistica”.

“Stiamo entrando in una fase assai delicata e incerta”, ricorda la Ferrara, augurandosi che la scelta di Mattarella “sia sufficiente a ristabilire un minimo di serenità”, perché “le famiglie e le imprese italiane ne hanno bisogno”.

Governo, Unimpresa: “Dentro l’Euro per cambiare le regole&...