Governo, Salvini: “Nessuna bacchetta magica. Sulla sicurezza, ci sarà da cambiare”

(Teleborsa) – Ha preso il via il Primo Consiglio dei Ministri del Governo Conte. In assenza del Presiedente del Consiglio la seduta è presieduta dal vicepremier Matteo Salvini che, arrivando a Palazzo Chigi, ha dichiarato: “Nessuno ha la bacchetta magica e noi siamo rispettosi del lavoro fatto anche dagli altri in precedenza; quello che andava bene lo manterremo su altri fronti. Sulla sicurezza, ci sarà da cambiare”.

Parlando dei dazi, Salvini ha detto: Le politiche commerciali vanno ristudiate. L’Italia è una potenza che esporta e quindi va protetto il Made in Italy, penso che le politiche di Trump siano soprattutto per arginare la prepotenza tedesca e l’Italia non deve subire ne’ l’una ne’ l’altra manovra”.

Ora l’Esecutivo può iniziare ufficialmente il proprio corso. Dopo il via libera del Senato ieri, 6 giugno 2018, il Governo giallo-verde ha infatti incassato anche la fiducia alla Camera con 350 voti favorevoli, 236 contrari e 35 astenuti.

Prossimo step: nomina delle Commissioni permanenti dei due rami del Parlamento. I gruppi dovranno indicarne i rispettivi componenti, che poi a loro volta dovranno eleggerne i rispettivi Presidenti e i componenti gli uffici di presidenza di ciascuna Commissione.

Intanto il Presidente del Consiglio volerà in Quebec (Canada) per il G7 che si svolgerà dall’8 al 9 giugno. 

Governo, Salvini: “Nessuna bacchetta magica. Sulla sicurezza, ci...