Governo, ennesimo colpo di scena: Cottarelli lascia il Quirinale. Nuovo incontro mercoledi mattina

(Teleborsa) – Ennesima fumata nera. La situazione continua a essere ingarbugliata. Il premier incaricato Carlo Cottarelli ha lasciato il Palazzo del Quirinale, senza rilasciare dichiarazioni, per fare rientro alla Camera dopo un incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per parlare della lista dei ministri del governo neutrale. Che non è ancora definita: “Ci sono problemi”, fanno sapere fonti del Quirinale. Tutto da rifare. Il premier incaricato e il presidente della Repubblica si incontreranno nuovamente domani mattina.
Indiscrezioni non confermate parlano di una repentina accelerazione sul voto che, dunque, allontanerebbe l’ipotesi di un governo Cottarelli. 

“Dai mercati un segnale agli elettori italiani”, bufera per le parole del commissario Ue Oettinger – Intanto, esplode la polemica. “Le mie preoccupazoni e aspettative sono che nelle prossime settimane gli sviluppi sui mercati, sulle obbligazioni e sull’economia italiana saranno così drastici che potrebbero diventare un segnale agli elettori a non scegliere i populisti di destra e sinistra”, queste le parole rilanciate da un tweet del giornalista Bernd Thomas Riegert, che ha intervistato il Commissario Ue a Strasburgo per l’emittente Dwnews. Poi Oettinger avrebbe continuato: “Questo è legato alla possibile formazione del governo. Posso solo sperare che questo giochi un ruolo nella campagna elettorale e mandi un segnale per non dare ai populisti di destra e sinistra alcuna responsabilità nel governo”.

Juncker: “Commento sconsiderato” – Non tarda ad arrivare la presa di posizione del presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker diffusa attraverso il suo portavoce:Commento sconsiderato. La posizione ufficiale della Commissione è la seguente: compete agli italiani e soltanto a loro decidere sul futuro del loro Paese, a nessun altro”.

Dalla Lega al Pd, si scatena l’indignazione – Reazioni durissime, ovviamente, anche in casa nostra. “PAZZESCO, a Bruxelles sono senza vergogna. Il Commissario Europeo al Bilancio, il tedesco #Oettinger, dichiara “i mercati insegneranno agli italiani a votare per la cosa giusta”. Se non è una minaccia questa…Io non ho paura, #primagliitaliani!, twitta Salvini.

Gli fa eco segretario del Pd, Maurizio Martina, attacca: “Oettinger rispetti gli italiani. Nessuno può dire all’Italia come votare, meno che mai i mercati”. E i Cinquestelle, con il capo delegazione al Parlamento europeo Laura Agea: “Chiediamo al presidente della commissione europea Juncker di smentire immediatamente il commissario Oettinger. Le sue parole sono di una gravità inaudita e sono la prova delle evidenti manipolazioni che la democrazia italiana ha subito negli ultimi giorni”.

Governo, ennesimo colpo di scena: Cottarelli lascia il Quirinale. Nuov...