Governo, Conte oltre la crisi: “Lavoriamo per costruire”

(Teleborsa) – “Dobbiamo correre” sul Recovery Plan. Lo ha detto il Premier Giuseppe Conte al Tg3 che a una domanda sulla crisi risponde: “Lavoriamo per costruire, il momento è così difficile che dobbiamo mettercela tutta per offrire risposte ai cittadini”.


L’asticella della tensione nella maggioranza resta alta con il leader di IV Matteo Renzi che ancora non toglie dal campo lo scenario hard che si concretizzerebbe qualora confermasse la volontà di fare un passo indietro, ritirando le due Ministre Bonetti e Bellanova: “Io non ho mai chiesto la conta in Aula, Conte ha detto ci vedremo in Aula, non siamo noi a cercare la conta, noi chiediamo più vaccini, più soldi a cultura e teatro, ai giovani. Se Conte e Casalino vogliono la conta, spero solo che abbiano fatto bene i calcoli”.

Il Presidente del Consiglio però prova a fare professione di ottimismo, guardando al prossimo futuro e alle priorità per rilanciare il Paese: “Domani sera dobbiamo fare il Consiglio dei Ministri per approvare il Recovery plan”.

Poi un messaggio che lascia poco spazio alle interpretazioni per richiamare alla responsabilità di tutti. “Sta arrivando un’impennata” dei contagi “dopo Gran Bretagna, Irlanda, Germania sta arrivando anche da noi: non sarà facile, dobbiamo fare ancora dei sacrifici”, dice Conte.

Domani, intanto, saranno consegnate le prime 47mila dosi di vaccino Moderna, pochi giorni dopo il via libera dell’Aifa. Il carico arriverà come previsto al deposito centrale dell’aeroporto militare di Pratica di Mare, da dove sarà subito smistato. Nel bimestre gennaio-febbraio si prevede la distribuzione di 764mila dosi complessive del vaccino prodotto dall’azienda USA.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Governo, Conte oltre la crisi: “Lavoriamo per costruire”