Google pronta a lanciare i palloncini-internet

Google pensa di aver trovato la definitiva soluzione per permettere all’utenza generale di accedere ad internet, senza nessun problema  di “potenza di segnale”.

L’idea di posizionare una serie di palloni-internet nell’atmosfera, ha superato i primi test e l’azienda californiana ha detto alla BBC che sarebbe prossima alla seconda fase del progetto, che prevede, entro breve, la messa in opera del servizio per gli utenti che risiedono sotto la “verticale” dei palloni.

La dichiarazione di Google coincide con l’annuncio che tre reti mobili indonesiane intendono iniziare a testare le trasmissioni di un analogo progetto il prossimo anno e che alcuni esperti di settore dicono essere più vantaggioso rispetto ad altre soluzioni.

Google rivelò l’esistenza del progetto, denominato progetto Loon, a giugno 2013, quando circa 30 di questi palloncini furono lanciati sulla verticale della Nuova Zelanda.

Ogni pallone sarebbe dotato di due ricetrasmettitori per ricevere e inviare flussi di dati, più un terzo per l’unità di back-up. Oltre a ciò, ci sarebbe un sistema GPS per il controllo a distanza di ogni singola unità, un sistema di controllo della quota, che viene utilizzato per spostare il palloncino in altezza per “pescare” i venti più favorevoli per la direzione desiderata. Completa l’equipaggiamento un sistema di pannelli solari per alimentare tutta i dispositivi.

L’originale allestimento, che forniva una velocità di trasmissione dati del tipo 3G, si è evoluto nell’attuale, che può fornire collegamenti di 10 megabit al secondo, tramite antenne a terra. Sicuramente veloce, ma non ancora equiparabile a quelli 4G di 15 megabit al secondo, largamente usati già oggi.

Google pronta a lanciare i palloncini-internet