Google, nuova indagine antitrust: abuso di posizione dominante

(Teleborsa) – Una nuova indagine dell’antitrust travolge Google dopo che i procuratori generali di 36 Stati USA e del District of Columbia hanno avviato una causa contro il gigante Mountain View per abuso di posizione dominante. Sotto accusa le commissioni richieste a chi sviluppa app per il sistema operativo Android e le distribuisce attraverso lo store di applicazioni Google Play.

Intanto il titolo Alphabet holding che controlla Google che presenta una flessione dell’1,48% sui valori precedenti.

Su base settimanale, il trend del titolo è più solido rispetto a quello dell’S&P 100. Al momento, quindi, l’appeal degli investitori è rivolto con più decisione alla Holding statunitense a cui fa capo Google rispetto all’indice di riferimento.

Il quadro tecnico di breve periodo di Alphabet mostra un’accelerazione al rialzo della curva con target individuato a 2.501,2 USD. Rischio di discesa fino a 2.481,7 che non pregiudicherà la buona salute del trend corrente ma che rappresenta una correzione temporanea. Le attese sono per un’estensione della trendline rialzista verso quota 2.520,7.

(Foto: © Ken Wolter/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Google, nuova indagine antitrust: abuso di posizione dominante