Google e YouTube nel mirino degli inserzionisti per le false visualizzazioni

Nervi tesi tra Google  e gli inserzionisti pubblicitari dopo le recenti accuse a carico di YouTube.

Uno studio ha evidenziato che AdWords, la piattaforma di pubblicità del colosso di Mountain View, conteggia – e, dunque, fattura – anche le visualizzazioni generate su YouTube da robot, meglio noti come “bot”.

Un grave danno per gli inserzionisti, che pagano a seconda del numero di visualizzazioni della pagina pubblicitaria.

Ieri Martin Sorrell, Chief Executive Officer del colosso britannico della pubblicità WPP, ha dichiarato che se Google – e chiunque approfitti delle false visualizzazioni – non metterà mano a questo problema, gli inserzionisti torneranno ai vecchi mezzi di comunicazione quali stampa e televisione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Google e YouTube nel mirino degli inserzionisti per le false visualizz...