Google crede nella startup Symphony

Google si fa avanti per acquisire una partecipazione di Symphony Communication Services. La startup che produce software di instant messaging, creata da Goldman Sachs e sostenuta da vari gruppi finanziari, tra cui Morgan Stanley e BlackRock, sembra essere finita nel mirino di Mountain View.

Secondo alcune indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, la valutazione della società potrebbe salire sino a 650 milioni di dollari, investimento dieci volte superiore a quello da 66 milioni di dollari effettuato inizialmente dal consorzio guidato da Goldman Sachs.

L’ultimo round di finanziamenti dovrebbe essere completato questa settimana.

Google crede nella startup Symphony