Google festeggia 20 anni: record di ricavi e utili

Un compleanno d'oro per Google, che sbalordisce gli analisti di mercato e fa registrare ricavi ben oltre le aspettative

Risultati eccellenti in casa Google, battendo in maniera netta le previsioni degli analisti di mercato. Il modo ideale per festeggiare i 20 anni d’attività.

Quasi ogni nostra ricerca sul web passa attraverso Google, che domina la scena a livello mondiale e determina anche gli equilibri di alcune nuove professioni digitali. Una presenza così forte nella nostra quotidianità, che esiste da ‘appena’ 20 anni. Le nuove generazioni farebbero fatica a ipotizzare oggi un mondo senza Google, fondata il 4 settembre del 1998 (anche se le candeline, da anni, le spegne il 27 dello stesso mese).

La società di Mountain View decide di festeggiare il ventennale con un Doodle, ma non solo. Alphabet, che è la holding cui fa capo Google, ha infatti battuto ancora una volta quelle che erano le stime iniziali del mercato, per quanto concerne utili e ricavi. Un successo evidenziato anche dagli scambi del dopo mercato, con quota 6% raggiunta dal titolo a Wall Street, prima della chiusura a +3.6%, con un record storico di 1.267 dollari.

A condizionare le stime era stata soprattutto la multa da circa 5 miliardi di dollari giunta dall’Unione europea. Facendo un paragone con lo stesso periodo nel 2017, ci si rende conto come un anno fa gli utili del secondo trimestre furono di 6.868 miliardi, a fronte dei 7.87 miliardi del 2018. Un risultato eccellente, con un salto da 8.90 a 11.75 dollari per azione.

Gli analisti prevedevano un aumento del valore delle azioni, ma di certo non così redditizio, ipotizzando quota 9.59 dollari. Intanto la multa non è ancora stata pagata. L’Unione europea si scaglia contro quella che ritiene una posizione dominante sul sistema operativo Android. Google intende però presentare ricorso in merito ma, dovesse essere costretta a pagare la sanzione, vedrebbe gli utili scendere a 4.54 dollari per azione.

Analizzando il bilancio della compagnia nel dettaglio, è facile rendersi conto come le attività di Google abbiano fruttato 32.5 miliardi, a fronte dei 25.9 dello scorso anno. Le sole pubblicità sono responsabili di entrate per 28 miliardi, passando dal 22.7% al 23.9%. Positivo il risultato ottenuto anche dal fronte altri guadagni, che comprende il cloud, la unit per la smart home Nest e il Play Store, con entrate in aumento del 36.5%, toccando quota 4.4 miliardi di dollari.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Google festeggia 20 anni: record di ricavi e utili