Goldman Sachs suprice: Trump e il rally delle azioni fa lievitare i profitti

(Teleborsa) – Utili in crescita oltre il previsto anche per Goldman Sachs, che chiude un 2016 molto positivo, grazie al rally finale dei mercati, innescato dalla vittoria di trump alle elezioni USA, che ha fatto lievitare i profitti legati al trading. 

Proprio come le altre banche d’affari americane, Goldman ha registrato un quarto trimestre boom, riportando una crescita dell’utile a a 2,35 miliardi di dollari, pari a 5,08 dollari ad azione, contro gli 1,27 miliardi di un anno prima, su cui pesava però una voce di costo di oltre 5 miliardi per la transazione raggiunta con il Dipartimento di giustizia USA sui subprime. Il dato dlelì’EPS è molto superiore al consensus di 4,82 dollari.

Il fatturato è aumentato a 8,17 miliardi di dollari dai 7,27 miliardi dell’anno prima, risultando decisamente superiore alle previsioni che erano per 7,72 miliardi.

A sostenere l’andamento degli affari hanno conrirbuito l’aumento del fatturato delle divisioni legate al trading e la crescita delle azioni proprie, che hanno segnato +30% dalle elezioni per la Casa Bianca. Nell’intero 2016, la banca d’affari ha fatto +15% di ricavi per la divisione investment & lending e +25% per la divisione dedicata ai clienti istituzionali che include anche il trading.

Goldman Sachs suprice: Trump e il rally delle azioni fa lievitare i&nb...