Goldman Sachs annuncia una brusca caduta degli utili

Goldman Sachs ha annunciato utili trimestrali in caduta, accusando “rinnovate preoccupazioni” riguardo la  crescita globale.

I ricavi sono scesi a 6,86 miliardi di dollari dagli 8,39 dello stesso trimestre dell’anno scorso. I dati economici diffusi oggi sono più bassi delle attese che, secondo stime raccolte da Thomson Reuters, dovevano attestarsi 7,13 miliardi di dollari.

Gli utili del terzo trimestre sono scesi a 1,43 miliardi di dollari, pari a 2,90 dollari per azione, rispetto a poco meno del doppio contabilizzati l’anno scorso, pari a 4,57 dollari per azione.

“In questo trimestre abbiamo registrato livelli di attività più bassi del solito e accusato un drastico calo dei prezzi delle attività, avvenuto in scia alle rinnovate preoccupazioni circa la crescita economica globale”, ha detto il numero uno di Goldman Sachs, Lloyd Blankfein. “Secondo noi ci sono comunque dati incoraggianti per quanto riguarda l’attività di investment banking e per la gestione degli investimenti, per cui guardiamo avanti con rinnovata fiducia anche in virtù del posizionamento competitivo della nostra cliente globale”.

La banca Usa ha accantonato 2,35 miliardi di dollari per compensi e benefit, in ribasso del 16% rispetto a quanto accantonato nel terzo trimestre del 2014.

Le entrate da negoziazione su reddito fisso, valute e materie prime, sono scese del 33% a 1,46 miliardi di dollari, mentre i ricavi dal trading azionario sono aumentati del 9% a 1,75 miliardi.

Goldman è l’ultimo tra i colossi statunitensi ad annunciare risultati deludenti in questa nuova tornata stagionale.

Gli investitori adesso sono in attesa della conference call di Blankfein, nella quale verranno commentati i risultati.

Goldman Sachs annuncia una brusca caduta degli utili
Goldman Sachs annuncia una brusca caduta degli utili