Giubileo, estesa la “no fly zone” su tutta Roma

(Teleborsa) – L’emergenza terrorismo ha portato ad una revisione delle misure di sicurezza e controllo un po’ ovunque, ma gli obiettivi sensibili sono noto, primo fra tutti il Vaticano, che è già stato chiamato in causa dall’ISIS. L’allerta cresce anche in vista del Giubileo, che si aprirà l’8 dicembre.

Così, il Commissario straordinario per il Giubileo, Franco Gabrielli, sta rafforzando le misure per garantire lo svolgimento dell’evento clou del 2016, ed ha anche esteso la “no fly zone” su tutta Roma durante l’Anno Santo. 

Gabrielli ha poi ammesso che si tratta di una misura cautelativa poco efficace, poiché vieta alle “persone perbene” di affollare i cieli, ma “ha assolutamente poca incidenza su chi ha un’intenzione negativa”. 

Nonostante questo, le autorità confermano di esser pronte anche a fronteggiare un attacco con i droni, prevedendone l’abbattimento in caso di sospetto, e stanno controllando tutti i possibili target di attentati: da San Pietro alla Scala di Milano.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giubileo, estesa la “no fly zone” su tutta Roma