Giù l’Asia. Tonfo di Seul per il virus cinese

(Teleborsa) – Avvio di settimana negativo per le principali Borse asiatiche dove la piazza di Seul segna il maggior crollo sotto il peso dell’effetto coronavirus: la Corea del Sud, infatti, risulta il Paese con il bilancio più pesante di contagio fuori dalla Cina. L’indice Kospi chiude così con un ribasso del 3,74%.

E’ rimasta chiusa la borsa di Tokyo per festività.

Deboli i listini azionari cinesi, con Shanghai che lima lo 0,19% mentre Shenzhen recupera l’1,15%. Taiwan flette l’1,30%.

In rosso le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che perde l’1,59%, Singapore l’1,02% e Bangkok il 2,20%. Seguono Jakarta (-1,19%) e Kuala Lumpur (-2,54%).

Giù la borsa di Mumbay (-0,93%), mentre fa peggio Sydney (-2,28%).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giù l’Asia. Tonfo di Seul per il virus cinese