Giù il settore beni di consumo italiano (-1,59%), in forte calo Immsi (-3,92%)

(Teleborsa) – Scambi al ribasso per il comparto dei beni di largo consumo a Milano, mentre è debole l’indice EURO STOXX.

Il FTSE Italia Consumer Goods ha aperto a 137078,77 in diminuzione di -2203,24 punti rispetto alla chiusura precedente. Intanto l’indice che include i titoli europei a grande, media e bassa capitalizzazione prosegue in calo a 374,98, dopo aver avviato la seduta a 376,25.

Tra le Blue Chip di Piazza Affari dell’indice beni di consumo, aggressivo ribasso per Fiat Chrysler, che passa di mano in perdita del 2,91%.

Vendite a piene mani su Ferrari, che soffre un decremento del 2,71%.

Preda dei venditori Ferragamo, con un decremento dell’1,62%.

Tra le azioni del Ftse MidCap, pressione su Technogym, che tratta con una perdita dell’1,47%.

Contrazione moderata per OVS, che soffre un calo dello 0,95%.

Sottotono Geox che mostra una limatura dello 0,68%.

Tra le small-cap di Milano, ribasso scomposto per Immsi, che esibisce una perdita secca del 3,92% sui valori precedenti.

Pessima performance per Bialetti Industrie, che registra un ribasso del 3,38%.

Sessione nera per Enervit, che lascia sul tappeto una perdita del 3,15%.

Giù il settore beni di consumo italiano (-1,59%), in forte calo Immsi...