Giovani italiani (senza lavoro e senza futuro) restano a casa con mamma

Una generazione che non spicca il volo. Record Ue per i giovani italiani tra i 18 e i 34 anni

(Teleborsa) – La voragine della disoccupazione ha ingoiato quasi un’intera generazione, quella dei giovani tra i 18 ed i 34 anni. I cosiddetti “giovani adulti” italiani, infatti, senza lavoro e prospettive per il futuro, si trovano costretti a vivere ancora nella propria casa d’origine, non avendo le risorse necessarie per spiccare il volo e diventare autonomi.

Il dato è allarmante: secondo l’Eurostat più di sei giovani su dieci non hanno ancora lasciato l’appartamento di mamma e papà, facendo registrare la percentuale più alta di quasi tutti i 28 paesi membri dell’Unione Europea. Nel 2014, infatti, il triste primato spetta alla Croazia mentre la media UE si aggira al 48,4%.

Stiamo parlando di 6,8 milioni di italiani, che terminati gli studi non riescono a metter su una famiglia propria a causa dell’interminabile crisi economica che sta logorando il nostro paese e non solo.

Se si prendono come riferimento i giovani italiani tra i 25 ed i 34 anni che vivono ancora nella casa della mamma, si arriva quasi al 49%, dato imbarazzante se confrontato con il 3,7% dei coetanei svedesi, il 3% dei danesi e l’11,2% dei francesi.

LEGGI ANCHE
Fondo casa: 600 milioni di euro di nuovi mutui a giovani coppie
Generazione Y, sempre più giovani sotto il tetto dei genitori
Catalogna, giovani e pensioni. Chi vince e chi perde

Giovani italiani (senza lavoro e senza futuro) restano a casa con mamma
Giovani italiani (senza lavoro e senza futuro) restano a casa con ...