Giornata negativa per l’equity europeo. Milano in rosso

(Teleborsa) – Tutte in calo in chiusura le principali Borse europee. Giornata “no” anche per il listino milanese, che tuttavia mostra cali meno consistenti. Wall Street, intanto, prosegue gli scambi in rosso, con lo S&P-500 che arretra dell’1,17%.

L’Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,60%. Lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,35%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,3%.

Sale molto lo spread, raggiungendo +273 punti base, con un deciso aumento di 21 punti base, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 2,87%.

Tra i mercati del Vecchio Continente pessima performance per Francoforte, che registra un ribasso dell’1,55%, fiacca Londra, che mostra un piccolo decremento dello 0,62%, e sessione nera per Parigi, che lascia sul tappeto una perdita dell’1,66%.

Il listino milanese archivia la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,61%; sulla stessa linea, depressa nel finale il FTSE Italia All-Share, che chiude sotto i livelli della vigilia a 20.090 punti. In rialzo il FTSE Italia Mid Cap (+0,84%), come il FTSE Italia Star (0,8%).

A Piazza Affari risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,83 miliardi di euro, con un incremento di ben 253,5 milioni di euro, pari al 16,07% rispetto ai precedenti 1,58 miliardi; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,54 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,79 miliardi di azioni.

Su 218 titoli scambiati sulla borsa di Milano, 80 azioni hanno chiuso in territorio negativo, mentre 124 azioni hanno portato a casa un rialzo. Invariate le altre 14 azioni del listino milanese.

In luce sul listino milanese i comparti chimico (+3,44%), alimentare (+2,11%) e telecomunicazioni (+1,89%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti tecnologia (-10,20%), beni per la casa (-2,23%) e costruzioni (-1,17%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Amplifon (+4,24%), Unipol (+4,05%), UnipolSai (+2,55%) e Campari (+2,17%). Le peggiori performance, invece, si sono registrate su STMicroelectronics, che ha chiuso a -11,66%.

In caduta libera Prysmian, che affonda del 4,76%.

Pesante Moncler, che segna una discesa di ben -4,63 punti percentuali.

Seduta drammatica per Ferragamo, che crolla del 2,55%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca Ifis (+6,41%), Aeroporto di Bologna (+4,94%), Ascopiave (+4,85%) e SOL (+4,74%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Reply, che ha archiviato la seduta a -5,19%.

Sensibili perdite per Banca MPS, in calo del 3,92%.

In apnea OVS, che arretra del 2,74%.

Tonfo di Mutuionline, che mostra una caduta del 2,07%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giornata negativa per l’equity europeo. Milano in rosso