Giornata mondiale delle api, Enel X: 3 alveari nella sede di Roma gestiti da Apicolturaurbana.it

(Teleborsa) – In occasione della Giornata Mondiale delle Api, Enel X ha annunciato che la sede in viale di Tor di Quinto, 47, a Roma, ospiterà 3 alveari gestiti da Apicolturaurbana.it allo scopo di sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e della biodiversità. “Creare nuovo valore attraverso l’uso innovativo dell’energia e la sostenibilità: nuovo valore non solo economico, ma che offrirà benefici alla società nel suo insieme, permettendo alle persone di collaborare, di esplorare nuove possibilità, di scambiare esperienze e di progredire nella nuova economia del settore energetico. Questi temi vengono ora ancor più valorizzati, grazie ad Apicolturaurbana.it ed alle sue api, in vista del biomonitoraggio e della salvaguardia della biodiversità”, si legge in una nota della business line di Enel.

“Superata la fase di scettiscismo iniziale, oggi i progetti di apicoltura urbana sono diffusi in tutto il mondo. Secondo le Nazioni Unite, sono a rischio estinzione il 40% degli alveari: fare apicoltura in città è possibile e vuol dire proteggerle. Per le api la città è diventata un ambiente protetto e, contrariamente a quello che si può` pensare, il miele urbano non e` contaminato”, ha commentato Giuseppe Manno, co-fondatore ed ideatore del progetto Apicolturaurbana.it.

“Siamo orgogliosi di essere al fianco di Apicolturaurbana,it nel progetto a difesa delle api e del loro ecosistema, un’iniziativa virtuosa che preserva la biodiversità e rispetta l’ambiente. Crediamo che tutelare l’apicoltura in ambito urbano sia un’azione fondamentale per far sì che le api, attraverso l’impollinazione, possano continuare a svolgere il loro prezioso compito nella catena della vita. Per questo motivo abbiamo deciso di ospitare tre alveari presso la sede di Tor di Quinto, una scelta responsabile che conferma gli impegni di Enel X in termini di sostenibilità”, ha dichiarato Anna Santucci, Head of Environment global di Enel X

Come si spiega nella stessa nota, le api sono esseri viventi fondamentali per l’ambiente e per la sopravvivenza del genere umano, soprattutto per il loro prezioso lavoro di impollinazione: Greenpeace ha stimato che 71 colture su 100 finiscono sulle nostre tavole grazie al lavoro delle api e che il valore aggiunto dell’impollinazione per le coltivazioni di interesse alimentare in Italia ammonta a 1500 milioni di euro all’anno. Negli ultimi tempi, però, l’inquinamento e l’uso sempre più massiccio di insetticidi, diserbanti e fitofarmaci e l’erosione della diversità biologica causata dall’agricoltura industriale stanno mettendo a dura prova le api e tutti gli impollinatori che sono alla base del delicato equilibrio dell’ecosistema terrestre. L’apicoltura urbana gioca, per questo, un ruolo di primo piano e costituisce pregio e valore aggiunto delle scelte aziendali: le aree urbane sono diventati luoghi sicuri per le api, lontani dall’inquinamento chimico legato all’agricoltura industriale e le città forniscono una gamma particolarmente diversificata di fonti nettarifere supportando efficacemente le specie impollinatrici.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giornata mondiale delle api, Enel X: 3 alveari nella sede di Roma gest...