Giornata difficile per l’equity europeo. Milano in rosso

(Teleborsa) – Tutte in calo le principali Borse europee. Giornata “no” anche per il listino milanese, che tuttavia mostra cali meno consistenti.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,186. L’Oro è in calo (+0,87%) e si attesta su 1.945,1 dollari l’oncia. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,44%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +140 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,92%.

Tra le principali Borse europee si concentrano le vendite su Francoforte, che soffre un calo dell’1,14%, vendite su Londra, che registra un ribasso dello 0,98%, e seduta negativa per Parigi, che mostra una perdita dell’1,22%.

Segno meno per il listino milanese, in una sessione caratterizzata da ampie vendite, con il FTSE MIB che accusa una discesa dello 0,97%; sulla stessa linea, perde terreno il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 21.698 punti, ritracciando dello 0,93%.

Leggermente negativo il FTSE Italia Mid Cap (-0,64%); con analoga direzione, in lieve ribasso il FTSE Italia Star (-0,47%).

Buona la performance a Milano del comparto immobiliare, che riporta un +0,57% sul precedente.

Tra i peggiori della lista di Milano, in maggior calo i comparti tecnologia (-1,55%), materie prime (-1,32%) e petrolio (-1,28%).

Maglia rosa tra i titoli del FTSE MIB a mostrare un buon guadagno, DiaSorin ottiene un +1,42%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Banco BPM, che continua la seduta con -1,94%.

Sotto pressione Prysmian, che accusa un calo dell’1,87%.

Scivola STMicroelectronics, con un netto svantaggio dell’1,66%.

In rosso ENI, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,55%.

Ribasso scomposto per tutti i titoli a media capitalizzazione italiani.

Le più forti vendite si manifestano su B.F, che prosegue le contrattazioni a -1,88%.

Spicca la prestazione negativa di Salini Impregilo, che scende dell’1,60%.

Fiacca RCS, che mostra un piccolo decremento dell’1,51%.

Illimity Bank scende dell’1,43%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giornata difficile per l’equity europeo. Milano in rosso