Giornata cauta per Milano e le piazze europee

(Teleborsa) – Piazza Affari resta sui livelli della vigilia, in avvio, ed in linea con i principali mercati di Eurolandia. I listini azionari riprendono fiato dopo la corsa delle prime sedute del nuovo anno, innescata dall’ottimismo degli investitori sulla crescita globale. 

Debole per l’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,24%. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.319,7 dollari l’oncia. Lieve aumento del petrolio (Light Sweet Crude Oil) che sale a 62,13 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 155 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,98%.

Tra i mercati del Vecchio Continente ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto. Piccolo passo in avanti per Londra, che mostra un progresso dello 0,31%. Frazionale la salita di Parigi, +0,25%. Poco mosso il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta a 22.876 punti. 

In luce sul listino milanese i comparti Chimico (+2,07%), Costruzioni (+0,90%) e Materie prime (+0,71%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, tonica Buzzi Unicem che evidenzia un bel vantaggio dell’1,08%.

In luce Leonardo, con un ampio progresso dell’1,04%.

Performance modesta per Fineco, che mostra un moderato rialzo dello 0,84% all’indomani dei risultati sulla raccolta di dicembre. Tra le altre banche, denaro su Unicredit  +0,31% dopo che Moody’s ne ha migliorato l’outlook.

Grazie alla salita dei prezzi del greggio, resistente Tenaris, che segna un piccolo aumento dello 0,80%.

I più forti ribassi, invece, si verificano sul lusso, in particolare Ferragamo, -1,34%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Sias (+4,30%) e Brunello Cucinelli (+2,98%), quest’ultima grazie ai dati sul fatturato 2017.

Giornata cauta per Milano e le piazze europee
Giornata cauta per Milano e le piazze europee