Giocattoli, nozze in vista per Barbie e Little Pony

(Teleborsa) – Nozze in vista nel settore dei giocattoli: Mattel sta trattando con Hasbro per una possibile integrazione dei due business. L’indiscrezione, avanzata da Bloomberg, ha fatto balzare i due titoli ieri alla Borsa di New York, premiando Mattel con un rialzo superiore all’8% e Hasbro di oltre il 3%. 

Secondo l’agenzia americana le trattative sarebbero già avviate e, a conti fatti, premierebbero il produttore di Barbie più della concorrente, dato che Mattel è stata per lungo tempo in crisi a causa del progressivo calo delle vendite della “bionda”, che hanno offerto recentemente segni di ripresa. 

Hasbro, conosciuta per le amatissime Little Pony ed ancor più per i suoi giochi da tavolo, come Monopoli, aveva già tentato un approccio a Mattel alla fine dello scorso anno.

Il progetto di fusione, che porterebbe alla creazione di un gruppo da 20 miliardi di capitalizzazione, non sono nuove: Mattel nel lontano 1996 aveva già fatto un’offerta per Hasbro da 5,6 miliardi, non andata a buon fine. Secondo Bloomberg anche questa volta le trattative potrebbero cadere nel vuoto e sia Mattel che Hasbro non hanno voluto fare commenti.

Giocattoli, nozze in vista per Barbie e Little Pony