Giappone torna a essere il primo detentore di Treasury

(Teleborsa) – Il Giappone supera la Cina e torna ad essere il primo creditore degli Stati Uniti, una condizione perduta nel 2016, quando Pechino aveva effettuato il sorpasso su Tokyo quanto a Treasury in portafoglio.

E’ quanto emerge dagli ultimi dati del Dipartimento del Tesoro americano, secondo cui lo stock di titoli del debito americano in portafoglio del Giappone ammontano a 1.122,9 miliardi di dollari contro i 1.112,5 miliardi della Cina. Nel mese di giugno infatti il governo giapponese ha acquistato 21,9 miliardi di T-bond.

Una notizia che non può certo sorprendere, visto che la Cina ha rallentato i suoi acquisti a causa della guerra commerciale in piedi con gli USA, tanto che erano circolate voci di un progressivo disimpegno di Pechino sui titoli di stato americani. Una posta che la big asiatica potrebbe anche utilizzare come arma di ricatto, anche se per ora queste voci non trovano alcun riscontro.

Il terzo maggior possessore di Treasury è il Regno Unito, che ne detiene per 341,1 miliardi, in aumento rispetto ai 323,1 miliardi di maggio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone torna a essere il primo detentore di Treasury