Giappone, settore terziario resta in fase di contrazione

(Teleborsa) – L’attività dei servizi in Giappone è rimasto in fase di contrazione a novembre. E’ quanto emerge dalla lettura finale del dato elaborato da Jibun-Markit che si attesta a quota 47,8. L’indice, seppur rivisto al rialzo rispetto ai 46,7 punti della lettura preliminare, è sostanzialmente invariato rispetto ai 47,7 punti di ottobre.

L’indicatore rimane dunque sotto la soglia psicologica dei 50 punti che fa da spartiacque tra espansione economica e contrazione.

Si conferma in contrazione anche l’indice PMI Composite, che si attesta a 48,1 punti (rivisto al rialzo rispetto ai 47 punti preliminari), stesso livello di ottobre.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone, settore terziario resta in fase di contrazione