Giappone, ordini macchinari gennaio sostenuti da spesa pubblica ed export

(Teleborsa) – Ordini macchinari in recupero in Giappone a gennaio, solo per effetto del sostegno della spesa pubblica e dell’export, mentre sono scesi gli ordini dell’industria privata. E’ quanto emerso dall’ultimo report dell’Istituto di Ricerca Economica e Sociale del Giappone (ESRI), nel pubblicare l’ultimo bollettino che ancora non incorpora gli effetti della crisi da coronavirus.

Il totale degli ordinativi al settore privato ha registrato un decremento dell’1,7% nel mese di dicembre dopo il +3,6% riportato a novembre. Aumentano però gli ordini core, cioè al netto delle componenti più volatili, che segnano un +2,9% dopo il -11,9% precedente (rivisto da -12,5%), risultando migliori del -1,6% atteso. Su anno il dato segna un -0,3% contro il -3,5% precedente.

Il dato complessivo, che include anche gli ordini governativi (+87,8%) ed esteri (+9,1%), registra un aumento dell’11,5% a fronte del -4,6% precedente.

(Foto: Mj-bird CC BY-SA 3.0)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone, ordini macchinari gennaio sostenuti da spesa pubblica ed exp...