Giappone, l’economia frena

(Teleborsa) – L’economia Giapponese conferma una fase di rallentamento, in relazione ad un quadro internazionale sempre più difficile, che vede ristagnare il commercio per la crisi dei Paesi emergenti ed i segnali di disgregazione dell’Unione Europea.

Tutto questo si riflette sull’andamento del settore manifatturiero, che ha registrato un rallentamento per il quarto mese consecutivo. Secondo le stime di Nikkei/Markit, la stima flash dell’indice PMI manifatturiero giapponese indica infatti un livello di 47,8  punti, molto vicino ai 47,7 del mese precedente ed ancora in zona contrazione (sotto la soglia dei 50 punti).

Naturalmente, il dato ha risentito della frenata dell’export, conseguente alla crisi internazionale e cinese, tanto che le previsioni sul PIL del secondo trimestre indicano una frenata allo 0,5% dall’1,9% del primo trimestre.

Il peggioramento del quadro è confermato anche dal superindice (leading indicator) che è stato rivisto al ribasso ad aprile a 100 punti dai 100,5 della stima preliminare, anche se risulta ancora in aumento rispetto ai 99,1 punti di marzo. Il dato risulta al di sotto del consensus.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone, l’economia frena