Giappone, la manifattura resta in fase di contrazione

(Teleborsa) – Nel mese di novembre l’indice PMI manifatturiero giapponese si è attestato a 48,6 punti poco sopra i 48,4 punti di ottobre. Lo rileva l’indagine stilata congiuntamente da Jibun Bank e Markit che sottolinea come il settore resti tuttavia in fase di contrazione, ovvero sotto la soglia chiave dei 50 punti (spartiacque tra espansione e contrazione dell’attività).

Il PMI dei servizi si porta ad un soffio da quota 50 e si posiziona a 49,9 punti rispetto ai precedenti 50,3.

Il PMI Composite è migliorato a 50,4 punti, rispetto ai precedenti 49,8 punti.

(Foto: Mj-bird CC BY-SA 3.0)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone, la manifattura resta in fase di contrazione