Giappone, la banca centrale apre a nuovi tagli ma non è l’obiettivo primario

(Teleborsa) – Il governatore della Bank of Japan (BoJ), Haruhiko Kuroda, ha ribadito che la banca centrale giapponese non esiterà ad agire ulteriormente in termini di politica monetaria se la volatilità del mercato minaccerà gli sforzi fatti per contrastare la deflazione. 

Il numero della BoJ apre dunque a nuovi tagli dopo che lo scorso mese ha portato i tassi sui depositi in negativo a -0,1% per tentare di risollevare un’economia minacciata dalla deflazione e dalle turbolenze dei mercati finanziari.

Kuroda ha, tuttavia, precisato che l’obiettivo primario della banca centrale nipponica non è tenere i tassi negativi. “Non spingeremo i tassi ulteriormente in territorio negativo, senza guardare agli sviluppi nell’economia e nei prezzi” ha spiegato il banchiere parlando in Parlamento. “C’è spazio in abbondanza per tagliare ancora i tassi. Ma raggiungere tassi negativi non è di per sé il nostro obiettivo primario”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone, la banca centrale apre a nuovi tagli ma non &egrav...