Giappone, inflazione dell’area di Tokyo frena a marzo

(Teleborsa) – Frenano i prezzi al consumo dell’area di Tokyo, nel mese di marzo. Secondo l’Ufficio nazionale di statistica, l’indice dei prezzi al consumo (CPI) ha registrato una variazione negativa dello 0,5% su base mensile dal +0,1% del mese precedente, mentre su anno ha riportato una crescita dell’1% contro l’1,4% di febbraio.

Si tratta di una lettura preliminare ritenuta un ottimo anticipatore del trend di prezzi nazionale.

Nei giorni scorsi, l’Ufficio di statistica, aveva rilevato che in Giappone, l’indice dei prezzi al consumo (CPI) ha registrato una variazione positiva dello 0,1% su base mensile dal +0,4% del mese precedente, mentre su anno ha riportato una crescita dell’1,5% in linea con le attese contro l’1,4% di gennaio. L’accelerazione dell’inflazione, potrebbe convincere la Bank of Japan a ritirare le misure di stimolo, messe a punto proprio per risollevare i prezzi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone, inflazione dell’area di Tokyo frena a marzo