Giappone, in arrivo aumento dell’IVA al 10%

(Teleborsa) – In arrivo un nuovo aumento dell’IVA in Giappone. Come ampiamente preannunciato il Premier Shinzo Abe ha confermato l’incremento della tassa sui consumi dall’8% al 10% a partire da ottobre 2019.

Questa misura si è resa necessaria per coprire i crescenti costi del welfare ma anche il budget supplementare di 940 miliardi di yen (circa 7,2 miliardi di euro) approvato dal Consiglio dei Ministri per far fronte alle calamità che si sono abbattute di recente sul Paese.

L’aumento, ha spiegato Abe, servirà soprattutto a finanziare i costi sociali, in particolare i contributi alle famiglie e al sostegno della natalità.

Saranno esclusi i beni alimentari di prima necessità e i giornali, sui quali l’IVA sarà mantenuta all’8%.

Per evitare che lo scatto dell’aliquota possa causare un rallentamento dei consumi con ripercussioni sull’economia – come avvenuto nel 2014, quando l’IVA è stata incrementata di 3 punti percentuali – saranno adottate misure “cuscinetto” come ad esempio sgravi sull’acquisto di autovetture, di case ed altri beni durevoli e misure a supporto delle attività commerciali di piccole e medie dimensioni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone, in arrivo aumento dell’IVA al 10%