Giappone, i deboli consumi ostacolano la crescita, vendite al dettaglio -1,9%

(Teleborsa) – Sempre più deboli i consumi in Giappone.

Secondo quanto reso noto dal Ministero del Commercio Internazionale e dell’Industria (METI), le vendite al dettaglio sono scese per il terzo mese consecutivo, riportando nel mese di maggio, una flessione dell’1,9% su base annua, dopo la frenata dello 0,8% riportata ad aprile.

Su base mensile, invece, le vendite restano invariate.

La debole spesa delle famiglie giapponesi rappresenta un ostacolo alla crescita della terza economia più grande al mondo. Gli economisti, citano la mancanza di significativi aumenti salariali e i persistenti effetti dell’aumento delle tasse, nel 2014.

Giappone, i deboli consumi ostacolano la crescita, vendite al dettagli...