Giappone, BoJ: rischio deflazione più forte

(Teleborsa) – I funzionari della Banca del Giappone hanno concordato che la priorità della banca centrale deve essere quella di mantenere la curva dei rendimenti stabilmente bassa, mentre l’economia resta sotto tensione a causa della crisi da Covid19. E’ quanto emerge dai verbali dell’ultima riunione di marzo della Bank of Japan (BOJ).

Uno dei membri del board della BoJ ha notato come in Giappone il rischio di deflazione resti più forte rispetto a quello d’inflazione, a fronte del perdurare della debolezza di salari e aspettative sull’andamento dei prezzi.

Durante la riunione di marzo, la banca centrale ha annunciato un ampliamento della banda di oscillazione dei rendimenti a lungo termine attorno al target, portandola allo 0,25% dallo 0,20% precedentemente indicato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giappone, BoJ: rischio deflazione più forte