Giappone, battuta d’arresto per la produzione a inizio anno

(Teleborsa) – Frena l’attività industriale giapponese nel mese di gennaio, ma è atteso un rimbalzo il mese seguente, che sarà seguito da una nuova profonda contrazione dell’output. Una fase ancora altalenante, dunque, per l’industria giapponese.

Secondo la stima preliminare del Ministero del Commercio Internazionale e dell’Industria giapponese (METI), l’indice destagionalizzato della produzione industriale è calato dello 0,8% a livello mensile, dopo il +0,7% di dicembre. Il dato è sotto le attese degli analisti che avevano stimato una crescita moderata dello 0,3%.

Su base annua la produzione è indicata invece in aumento del 3,2%.

Le consegne sono scese dello 0,4% rispetto al mese precedente, mentre le scorte non hanno registrato variazioni. La ratio delle scorte è pari a 1,7.

Le imprese manifatturiere nipponiche prevedono per febbraio un aumento della produzione del 3,5% e per marzo un calo del 5%.

Giappone, battuta d’arresto per la produzione a inizio anno
Giappone, battuta d’arresto per la produzione a inizio anno