Giappone, attività industriale ancora in zona contrazione

(Teleborsa) – Rallenta ancora l’attività industriale in Giappone, soprattutto a causa della frenata degli ordinativi e delle esportazioni sui timori per un rallentamento dell’economia globale.

Nel mese di maggio l’indice PMI manifatturiero giapponese si è attestato a 47,6 punti dai 48,2 di aprile, segnalando il declino più acuto
declino  delle condizioni operative da dicembre 2012.

L’indicatore è sceso già in zona contrazione da due mesi a questa parte ovvero sotto la soglia critica dei 50 punti che fa da spartiacque tra contrazione e crescita. Le attese del mercato erano per un indice a 48 punti.

Giappone, attività industriale ancora in zona contrazione
Giappone, attività industriale ancora in zona contrazione