Gesac, Borgomeo: urge piano compensazione per gli aeroporti

(Teleborsa) – L’allarme sulla difficile situazione in cui versa il sistema aeroportuale nazionale, lanciato da Assaeroporti e ribadito la scorsa settimana dal direttore generale Valentina Lener, trova riverbero nelle dichiarazioni rilasciate da Carlo Borgomeo, presidente di Gesac, società di gestione dell’aeroporto di Napoli controllato da F2i.

Borgomeo ricorda che il sistema aeroportuale vale il 3,6% del PIL nazionale e lamenta che nessun intervento di sostegno è stato previsto a livello governativo, come invece è accaduto in Germania, dove sono stati stanziati 1,2 miliardi per il settore aeroportuale oltre agli aiuti per le compagnie aeree, prima fra tutte Lufthansa.

Borgomeo ha richiamato anche quanto dichiarato da Margrethe Vestager, commissaria europea alla concorrenza, secondo la quale “l’operatività aeroportuale deve essere assicurata per garantire la connettività, la mobilità e il trasporto aereo ai cittadini”.

A fronte del calo del fatturato degli aeroporti italiani del 70%, urge un piano di compensazione, senza il quale è a rischio il piano degli investimenti da parte dei gestori, già alle prese con perdite ingenti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gesac, Borgomeo: urge piano compensazione per gli aeroporti