Germania, vendite al dettaglio giù a marzo

(Teleborsa) – Commercio al dettaglio in frenata in Germania a marzo, per effetto della pandemia di coronavirus che ha bloccato il commercio e gli spostamenti. Le vendite in termini reali hanno registrato un decremento del 5,6% su mese, dopo il +0,8% registrato il mese precedente (rivisto da un preliminare +1,2%). Il dato sorprende le attese degli analisti che erano per un calo più accentuato del 7,3%.

In termini nominali invece la variazione del commercio al dettaglio è stata pari a -5,7%.

Secondo l’Ufficio Federale di Statistica tedesco (DESTATIS), inoltre, la variazione annua si attesta a -2,8% dal +6,5% di febbraio (rivisto da un preliminare +6,4%), risultando sotto le attese che indicavano un +1,5%. In termini nominali la crescita tendenziale si attesta a -1,5%.

(Foto: Thomas Wolf CC BY-SA 3.0)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania, vendite al dettaglio giù a marzo