Germania, PIL 4° trimestre rivisto a +0,3% t/t e -2,7% a/a

(Teleborsa) – L’economia della Germania migliora, nel quarto trimestre 2020, nonostante l’inizio del secondo lockdown a novembre. Lo conferma la lettura finale diffusa dall’Ufficio statistico federale tedesco: il PIL del 4° trimestre evidenzia una crescita dello 0,3% su base trimestrale superiore alla stima preliminare (+0,1%) e al consensus (+0,1%). Nel terzo trimestre 2020 si era registrato un rimbalzo dell’8,5%.

Bene anche il dato su base tendenziale che evidenzia una contrazione del 2,7% contro il -2,9% della prima lettura e degli analisti rispetto al -3,9% rilevato in precedenza.

I dati dell’ultimo trimestre 2020 sono stati divergenti all’interno dell’Europa. Nel quarto trimestre il PIL è diminuito ad esempio in Francia (-1,3%) e in Italia (-2%) rispetto al terzo trimestre, mentre si è registrato un leggero aumento simile a quello in Germania in altri Stati come la Spagna (+0,4%). I dati provvisori dell’Eurostat hanno registrato un calo del PIL dello 0,4% rispetto al trimestre precedente per l’Unione europea nel suo complesso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Germania, PIL 4° trimestre rivisto a +0,3% t/t e -2,7% a/a